Coldiretti Molise al Forum internazionale di Cernobbio

Flash News
Campobasso venerdì 11 ottobre 2019
di La Redazione
Delegazione a Cernobbio
Delegazione a Cernobbio © Termolionline.it

CAMPOBASSO. C’è anche una rappresentanza molisana, guidata dal delegato confederale e dal direttore regionale della Coldiretti Molise, Giuseppe Spinelli e Aniello Ascolese, al Forum Internazionale dell’Agricoltura e dell’Alimentazione in corso di svolgimento a Villa d’Este di Cernobbio, sul Lago di Como. La prestigiosa kermesse, cui hanno preso parte anche l’assessore regionale all’Agricoltura, Nicola Cavaliere, e l’imprenditore e titolare della Nutfruit Italia, Claudio Papa, si è aperta oggi (11 ottobre), per concludersi sabato 12 ottobre.

Il Forum, organizzato dalla Coldiretti con la collaborazione di The European House – Ambrosetti, costituisce l'appuntamento annuale per l’agroalimentare che riunisce i maggiori esperti, opinionisti ed esponenti del mondo accademico nonché rappresentanti istituzionali, responsabili delle forze sociali, economiche, finanziarie e politiche nazionali ed estere. Nell’arco dei due giorni saranno affrontati, con prestigiosi ospiti, temi correlati all’ambiente, alla sicurezza alimentare e all’economia con spazi di approfondimento e la presentazione di indagini, ricerche ed esposizioni mirate. A fare gli onori di casa il Presidente nazionale ed il Segretario Generale di Coldiretti, Ettore Prandini e Vincenzo Gesmundo.

Con la manovra economica e gli interventi green e salva clima, l’edizione di quest’anno è partita con l’apertura dell’“Open Space dell’Economia Circolare” e le dimostrazioni pratiche delle esperienze più innovative delle imprese che aiutano l’ambiente e combattono il cambiamento climatico, dalla birra ottenuta dal pane avanzato ai cosmetici realizzati con le vinacce fino alle bucce di cipolla scartate che diventano magnifici colori naturali per l’abbigliamento; una risposta alla “Svolta green degli italiani” al centro della prima Indagine Coldiretti/Ixe’. Non mancheranno nel corso della due giorni sessioni di approfondimento dedicate a politiche per l’Europa, manovra economica, legalità, autonomie e rapporti di filiera ma anche focus sull’impatto dei dazi Usa sulle imprese ed i rischi per il Made in Italy con analisi ed esposizione ad hoc su “La tavola degli americani dopo i dazi”.