Se i social si fermano: c'è chi ha chiamato anche la Polizia

Attualità
Campobasso giovedì 14 marzo 2019
di Alberta Zulli
Icone social
Icone social © privacyitalia.eu

TERMOLI. Forse è esagerato, ma si sono vissuti attimi di smarrimento in tutto il mondo, dalla serata di mercoledì 13 marzo. Sì, perché i famosi social network, Facebook, che impediva pubblicazioni e condivisioni, come Instagram, Whatsapp a rilento che bloccava i contenuti multimediali, non funzionavano più come si deve.

Molti gli utenti che hanno segnalato questo disagio, sperando che fosse solo un problema di connessione del gestore telefonico. E invece no.

Un vero e proprio disagio soprattutto per chi con i social ci lavora. Per chi usa la messaggistica istantanea per lavoro.

I problemi sono stati ripristinati solo nelle prime ore della giornata di oggi, giovedì 14 marzo, e le cause sono ancora sconosciute. Si pensa ad aggiornamenti di sistema collegati a dinamiche interne dei social.

È notizia de “Il Messaggero” di alcuni utenti che, in Nuova Zelanda, hanno chiamato la polizia per risolvere il problema.

Tanti i link divertenti che, però, sono apparsi sui social in queste ore, la situazione dalla mattinata di oggi si sta normalizzando.