La Marcia Mondiale degli abbracci 1.0

Domenica 16 settembre porta con te dei cartoncini colorati con su scritto: “Abbracci Gratis”

Attualità
Campobasso venerdì 14 settembre 2018
di Eliana Ronzullo
La Marcia Mondiale degli abbracci 1.0
La Marcia Mondiale degli abbracci 1.0 © Abbracci gratis Italia free hugs

CAMPOBASSO. Si terrà domenica 16 settembre in oltre 80 città nel mondo la prima “Marcia Mondiale degli Abbracci”, la pagina che ha lanciato l'evento è “Abbracci gratis Italia free hugs”, in collaborazione con l'associazione ”Essere il cambiamento”.

Prima di condividerlo con voi, ci siamo chiesti quale sia il significato di questa giornata, e abbiamo scoperto che dietro c’è un messaggio filosofico di fratellanza universale che vuole andare oltre il concetto di antirazzismo, di religione e di inclusione sociale, per proporre l’abbraccio come una sorta di “terapia”, soprattutto per se stessi.

L'espressione Free Hugs Campaign, o semplicemente Free Hugs (in italiano abbracci gratis) si riferisce ad un'iniziativa sociale nata a Sidney, in Australia, ed in seguito diffusasi in molte altre città del mondo.

Vi partecipano persone comuni che offrono, appunto, abbracci gratis (free hugs) ai passanti, in luoghi pubblici come parchi e grandi vie pedonali.

A Sydney, i free hugs esistono almeno dal 2004 (ne parla un articolo del Sidney Morning Herald del 6 novembre, ma vi sono testimonianze anche relative ai mesi precedenti), ma ha acquisito visibilità internazionale soprattutto dal 2006, grazie a un video musicale diffuso attraverso YouTube in cui si vede il personaggio principale (identificato con lo pseudonimo "Juan Mann") che cammina attraverso Pitt Street Mall (Sidney) mostrando un cartello con le parole "FREE HUGS". La musica del video è dei, Sick Puppies un gruppo australiano che "Mann" aveva incontrato un anno prima.

E’ stato caricato il 22 settembre 2006 e già nel novembre 2006 aveva superato i sei milioni di visite.

L'organizzatore originale dell'iniziativa ha affermato che lo scopo degli "abbracci gratis" è semplicemente quello di offrire un atto casuale di gentilezza disinteressata.

Tantissimi in seguito sono stati gli “emulatori” anche in Italia e basta andare su YouTube e scrivere nella ricerca: “Free Hugs”, per rendersi conto di quanto si sia allargata a macchia d’olio questa iniziativa.

A nostro avviso potrebbe essere l’occasione per abbracciare qualcuno a cui vogliamo bene per rompere i muri dell’imbarazzo e magari anche risentire qualcuno che non vediamo da tempo, perché la distanza può impedire un bacio o un abbraccio ma non può impedire un pensiero.

Vogliamo concludere citando gli organizzatori dell’evento, dal sito web “Essere il cambiamento”.

«Chiudi gli occhi e ascolta. Senti il tuo respiro crescere. Senti il soffio della vita che è in Te. E ora collegati ad ogni essere umano. Senti il respiro della nostra umanità. Senti il nostro respiro crescere ed unirsi a quello di ogni essere vivente. È la vibrazione della vita. È il richiamo dell'appartenenza che ci unisce. Ogni cambiamento, ogni consapevolezza parte dal centro del nostro Cuore. Il nostro Cuore vibra nel riconoscimento della nostra Divina Essenza. Ogni attimo è un dono riconosciuto nella potenza dell'Amore, manifestato nell'abbraccio fraterno, quello vero e autentico che riscalda il cuore di ogni essere umano».

Domenica 16 settembre porta con te dei cartoncini colorati con su scritto: “La marcia degli Abbracci” “Abbracci”, “Abbracci-AMO-ci”, “Abbracci Gratis” nella libera espressione ed espansione dell'Amore!