Paura e morte a Gaza, Durante: “Genocidio e violazione dei diritti umani”

Attualità
Campobasso mercoledì 16 maggio 2018
di La Redazione
Più informazioni su
Michele Durante
Michele Durante © Campobassoweb

CAMPOBASSO. Il presidente del Consiglio comunale di Campobasso ed esponente di Liberi e Uguali, Michele Durante, ha commentato i tragici episodi accaduti al confine tra lo Stato di Israele e i territori di Cisgiordania e Gerusalemme Est, culminati con un macabro bollettino: sessanta morti, tra i quali anche diversi bambini, e almeno 2700 feriti in meno di 24 ore.

“A Gaza è avvenuto un autentico genocidio e un’orribile violazione dei diritti umani che, a livello personale e nell’ambito del ruolo istituzionale che ricopro, condanno con fermezza nella speranza che la comunità internazionale intervenga per evitare che continui. Il popolo palestinese diviso nei vari Territori, come nelle riserve – ha ricordato Durante – è tenuto nella povertà estrema e senza speranza di veder riconosciuto il proprio diritto all’esistenza”.

“Alle manifestazioni dei palestinesi di questi ultimi mesi, si sono uniti presidi e proteste in tutto il mondo. Da parte nostra – ha spiegato l’esponente di Liberi e Uguali – non è una battaglia soltanto ideologica, ma molto concreta per i diritti e le vite innocenti che sono continuamente violati e da cui nessun popolo può sentirsi lontano e tantomeno indifferente. Quindi – ha concluso Durante – nessuno di noi può tacere di fronte a questo ennesimo massacro perché ogni popolo ha diritto di esistere entro confini legittimi, sicuri e riconosciuti in un luogo che abbia la dignità di uno Stato”.